Lettori fissi

giovedì 31 maggio 2018

Gilda Giuliani - album

                                 

Egilda "Gilda" Giuliani (Termoli, 19 giugno 1954) è una cantante italiana. Apprezzata cantante anche e soprattutto fuori dall'Italia, ha inciso dischi in Francia, Germania e Giappone. Nel 1973 ha vinto il Festival Mondiale di Tokyo. Nel 1973 e 1974 ha partecipato al Festival di Sanremo.



1973 

Serena 
Canzone per i miei genitori 
Io corro da te 
L'altalena 
Luciana 
Non fu peccato 
Frau Schoeller 
Tutto è Facile 
Lady Anna 
Non è la verità 
Quelle tue promesse 
Tanto tempo fa






1974 

Senza titolo
Tutto è facile
Parigi a volte cosa fa
Amare due volte
Tanto tempo fa
Io corro da te
Amore, amore immenso
Il cuscino
Frau Schoeller
Dio che tutto puoi
Non fu peccato
Serena






1974 

Si ricomincia 
È questione di pelle
Lui tornerà stasera 
Doccia fredda
La trappola
La favola di un giorno di libertà 
Quando verrà 
Facciamoci coraggio 
L'amore non è una melodia 
Geronimo in Cadillac 
Aiutami
Tempo di solitudine






1974 

Chanson pour toi
Erika Scholler
On oublie tout on recommence
Vous
Il arrive
Le soleil s’est caché
Ne joue pas avec l’amour
Ne lui dis pas la vérité
Il y a
Plus vite et plus loin
Comme tu peux me manquer







1975 

Amare due volte 
Parigi a volte cosa fa 
Senza titolo 
Tutto è facile 
Io corro da te 
Tanto tempo fa 
Amore amore immenso 
Frau Schoeller 
Serena 
Dio che tutto puoi 
Il cuscino 
Non fu peccato






1976 

Si ricomincia
È questione di pelle
Lui tornerà stasera
Doccia fredda
La trappola
La favola di un giorno in libertà
Quando verrà
Facciamoci coraggio
L'amore non è una melodia
Geronimo in Cadillac
Aiutami
Tempo di solitudine






1976 

Parigi a volte cosa fa 
I capelli neri 
Il tempo di felicità 
La città sconosciuta 
La confessione 
Mi piace la pioggia 
Tempo di solitudine 
Doccia fredda 
E' questione di pelle 
Geronimo in Cadillac 
La trappola 
Più passa il tempo






1976 

Io me ne andrei (con Claudio Baglioni)
La lettera
Una donna senza volontà
Notte (Sweet Lady Blue)
Amore
Te ne vai
Quando è caldo l'amore
Facile come parlare









1983 

Portami con te 
Azzurro Pallido 
Ti amo scandalosamente 
Libera di annegare

mercoledì 30 maggio 2018

Grazia Di Michele al Festival di Sanremo


Grazia Di Michele (Roma, 9 ottobre 1955) è una cantautrice e insegnante italiana.


1990 - Io e mio padre


Se potessi parlarti di me
In questi giorni che il sole non c'è
Senza confondermi perché
Sei mio padre
Se potessi cantare per me
L'unica storia che al mondo non c'è
Mi ricorderei
Che sei mio padre
Ti poserei
La testa tra le mani e mi addormenterei
Con l'innocenza di chi non ha visto il mare
Ma non ho più
Fuochi da rubare in questa notte blu
Li hai visti forse tu
Che sei mio padre
Se potessi parlarmi di te
E frantumare il silenzio che c'è
Senza difenderti perché
Sei mio padre
Ti prenderei
Quelle tue mani stanche e ti riporterei
Nei nostri viaggi stralunati
Senza fine
Ma non hai più
Voglia di seguirmi in questa notte blu
Non hai parole tu
Che sei mio padre
E restiamo qui
Più mi guardo e più somiglio a te
In un gesto o lampo di allegria
In questa smania di scappare via
Ci incontreremo mai
Io e mio padre
Ci incontreremo mai
Io e mio padre
Ti poserei
La testa tra le mani e mi addormenterei
Sognando isole e sirene in mezzo al mare
Ma non ho più
Fuochi da rubare in questa notte blu
Li hai visti forse tu
Che sei mio padre
Oh, li hai visti forse tu
Che sei mio padre
Li hai visti forse tu
Che sei mio padre

1991 - Se io fossi un uomo


Se io fossi un uomo non mi perdonerei
Queste carezze facili che fanno male, sai
La mia anima non la confonderei mai
Oh, se...
Se io fossi un uomo non mi difenderei
Con sguardi così attenti a non raccontarsi mai
Di esser fragile non lo nasconderei
Né di essere solo, se... fossi un uomo
Mi parlerei come non parli tu
Mi guarderei come non guardi tu
Mi abbraccerei come fai tu, di più, di più, di più
Se io fossi un uomo non mi addormenterei
Lasciando che i silenzi ci parlino di noi
Ma di brividi e infinito riempirei
Questo vuoto se... fossi un uomo
Mi porterei dove non voli più
Ritroverei stelle cadute giù
Mi abbraccerei come fai tu, di più, di più, di più
Mi parlerei come non parli tu
Mi guarderei come non guardi tu
Mi abbraccerei come fai tu, di più, di più, di più
Se io fossi un uomo non attraverserei deserti di abitudini
Per non capire mai questo amore
Io lo difenderei, sai
Oh se... fossi un uomo

1993 - Gli amori diversi


Sono gli amori insensati
A dare un senso alla vita
A questa musica fragile
Tra le tue dita
A queste dolci oscenità
In una notte che ci somiglia
A questo cercare rime
E rubarle tra le tue ciglia
Tra le tue ciglia
Sono gli amori insondabili
A rivelarci la vita
Questo cercarsi per sempre
Questa sorpresa infinita
Le tue lame di verità
E il manto gelido d'inverno
Che ti porti sulle spalle
E che ti fa scappare
Da un sogno così bello
Sono gli amori diversi
Quelli che restano dentro
E che vorresti cullare
Sentirli cantare
E fermarli nel tempo
Sono gli amori più intensi
Quelli che restano dentro
E non riesci a scordare
E che fanno più male
Gli amori come te
Sono gli amori improvvisi
Ad indicarci la strada
In quella buia tempesta
Di desiderio e di attesa
A farci brillare gli occhi
Di quella luce così vera
E a sussurrare parole
Al fuoco dell'intesa
Al fuoco dell'intesa
Sono gli amori diversi
Quelli che restano dentro
E che vorresti cullare
Sentirli cantare
E fermarli nel tempo
Sono gli amori più intensi
Quelli che restano dentro
E non riesci a scordare
E che fanno più male
Gli amori come te.

2015 - Io sono una finestra


Io sono una finestra velata di vapore
In questa notte gelida deserta ed incolore
Rispecchia la finestra la carne e le emozioni
Di me che sono specchio delle contraddizioni
Difficile vedere se il vapore non svanisce
L'appiccicoso errore di chi non capisce
Eppure si riflette un'ombra che è la mia
Un'ombra di rossetto contro l'ipocrisia
Io non so mai chi sono eppure sono io
Anche se oltre il vetro per me non c'è mai un Dio
Ma questo qui è il mio corpo benché cangiante e strano
Di donna dentro un uomo eppure essere... umano
Sfogliando le parole di questa età corriva
Divento moralismo e fantasia lasciva
Crisalide perenne costretta in mezzo al guado
Mi specchio alla finestra e sono mio malgrado
Io non so mai chi sono io sono per la gente
Coscienza iconoclasta volgare e irriverente
Ma questo è solo un corpo il riflesso grossolano
Di donna o forse uomo comunque essere umano
Io non so mai chi sono eppure sono e vivo
Più del pregiudizio che scortica cattivo
Ma quando spio il mio corpo, che si riflette piano
Non c'è una donna o un uomo solo un essere umano
Io non so mai chi sono eppure sono e vivo
Più del pregiudizio che scortica cattivo
Ma quando spio il mio corpo, che si riflette piano
Non c'è una donna o un uomo solo un essere... umano
Io sono una finestra che aspetta che il vapore
Svanisca come un sogno

martedì 29 maggio 2018

Il Volo - album


Il Volo è un gruppo musicale italiano composto da due tenori e un baritono: Piero Barone (Naro, 24 giugno 1993), Ignazio Boschetto (Bologna, 4 ottobre 1994) e Gianluca Ginoble (Roseto degli Abruzzi, 11 febbraio 1995).




2010 

Il mondo
E più ti penso
È la mia vita
'O Sole mio
El reloj
Smile
Notte stellata (The Swan)
La Luna hizo esto
Per te
Un amore così grande








2012 – We Are Love

Questo amore
L'ultima volta
I Bring You to My Senses
Beautiful Day
Splendida
Historia de un amor
Luna nascosta
Il canto (feat. Plácido Domingo)
We Are Love
Così (feat. Eros Ramazzotti)
Bienvenido nuestro amor
Non farmi aspettare






2013 

Bianco Natale
Astro del Ciel
Ave Maria
O Holy Night
I'll Be Home for Christmas

Christmas Medley: Jingle Bell Rock/Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!/It's the Most Wonderful Time of the Year  
Santa Claus Is Coming to Town
Mis Deseos/Feliz Navidad (feat. Belinda)
Panis Angelicus
The Christmas Song (feat. Pia Toscano)
Rockin' Around the Christmas Tree
White Christmas
Silent Night
Stille Nacht

2015 

L'amore si muove
Quando l'amore diventa poesia
Io che non vivo (senza te)
Il tuo sguardo manca
The Best Day of My Life
La vita
Nel blu, dipinto di blu (volare)
Eternally
Ricordami
Per te ci sarò
Tornerà l'amore
Aspetterò
Beautiful That Way (La vita è bella)




2018 

Noche Sin Dìa (feat. Gente De Zona)
No se me hace facìl
Maldito Amor
Cada Minuto Prohibido
Santa Cecilia (feat. Jomal)
Ámame
Escùchame
Hoy Vine
Qué Difficil Es La Vida (feat. El Micha)
Hasta Dònde






*2019 

Musica che resta (inedito - Sanremo)
Vicinissimo (inedito)
Arrivederci Roma
A chi mi dice
Fino a quando fa bene (inedito)
People
La nave del olvido
Lontano dagli occhi
Be my love
La voce del silenzio
Meravigliosa creatura








* Aggiornato il 10/03/2020

lunedì 28 maggio 2018

Jula de Palma al Festival di Sanremo


Jula de Palma, pseudonimo di Iolanda Maria Palma (Milano, 21 aprile 1931), è una cantante italiana di musica leggera e jazz.

1955 - Cantilena del trainante


Ohe... ohe...
fior di verbena
la ruota come il tempo che cammina
verso la buona sorte o la sfortuna
sempre s'accosta mentre s'allontana.
Cantilena del trainante
ode un'anima lenta e stanca
ogni notte ti sento passar
ogni notte...
cantilena che passi il ponte
dondolandoti a dritta e a manca
com'è triste quel tuo salutar
buonanotte...
e frustrando l'accompagnamento
che segue il tran tran... tran tran
con un ritmo sempre più lento
ti perdi lontan... lontan
cantilena del trainante
cantilena da strada bianca
ogni notte ti sento passar
ogni notte...
Cantilena che passi il ponte
dondolandoti a dritta e a manca
com'è triste quel tuo salutar
buonanotte...
e frustrando l'accompagnamento
che segue il tran tran... tran tran
con un ritmo sempre più lento
ti perdi lontan... lontan
cantilena del trainante
cantilena da strada bianca
ogni notte ti sento passar
ogni notte...
tran tran tran tran
va cantilena va
tran tran tran tran
va cantilena va...
Ohe...


1957 - Nel giardino del mio cuore


Fra le nuvole di un grigio ciel
improvviso cadde un raggio d’or
e al tepore di quel nuovo sol
è nato già un fior, un fior!
Sotto il sole dei tuoi occhi, un dolce incanto io sento in me…
Credo ancora nella vita se voglio bene a te!
Nel giardino del mio cuore
che non fioriva più,
è spuntato un nuovo fiore
amore mio, sei tu!
Sei il fiore della vita,
sei la gioia di un sorriso…
Nel mio cuore sempre chiuso
hai portato il sol!
Nel giardino del mio cuore
è ritornato un fior,
una rosa profumata che mi piace sempre più…
E quella rosa, sola. sola.
nel giardino del mio cuore sei tu!

1959 - Tua


Ho creduto di sognare
Invece no
Son proprio tua
Tua
Tra le braccia tue
Solamente tua, così
Tua
Sulla bocca tua
Finalmente mia, così
Per sempre tua
Mi pareva impossibile
Ma fu poi tanto facile
Legarti a me, amore
Tua
Fra le braccia tue
Per sognare in due
Per morir così
Finalmente tua, così
Per sempre tua
Mi pareva impossibile
Ma fu poi tanto facile
Legarti a me, amore
Tua
Fra le braccia tue
Per sognare in due
Per morir così
Finalmente tua, così

1960 - Noi


E' scritto nel libro segreto del nostro destino
noi soltanto e nient'altro che noi.
Noi, noi sempre, noi, per sempre
finché il cielo avrà una luce
finché il mare avrà una voce
finché un attimo di vita il cuore avrà.
Noi sempre, noi, per sempre
ce ne andremo verso il sole
sia nel bene che nel male
finché un'alba dalla notte nascerà
ed il sol tornerà.
Vita, sì, io ti sognavo e sei qui
è stato come un miracolo
amarti, amarti così,
così amore.
Noi sempre, noi, per sempre
sulla strada dell'amore
nella gioia e nel dolore
finché un attimo di vita il cuore avrà
sempre noi, sempre noi, per l'eternità.
Sulla strada dell'amore
nella gioia e nel dolore
finché un attimo di vita il cuore avrà
sempre noi, sempre noi, per l'eternità

1961 - A.A.A. adorabile cercasi


Mille, tremila
ho fatto diecimila esperimenti
ho dato centomila appuntamenti
ma tutte quante m'hanno detto... no
niente, mai niente
ho proprio una sfortuna eccezzionale
ma ora ho una trovata originale
l'annuncio sul giornale
pressapoco così...
A.A.A.A.A. adorabile cercasi
A.A.A.A.A. di carattere docile
dare referenze fermo posta
richiedesi bella
di media statura
che sappia baciar
una bambola
A.A.A.A.A. adorabile cercasi
A.A.A.A.A. da sposare anche subito
basta che mi ami
e già fin d'ora lo so
che A.A.A.A.A. adorarla saprò.

Venne domani
trovai alla mattina tra la posta
la lettera con dentro la risposta
che mi diceva chiaramente... sì
lessi felice
scriveva con gentil calligrafia
"io vengo a dire a lei con questa mia"
e l'autobiografia pressapoco così...
A.A.A.A.A. adorabile offresi
A.A.A.A.A. di carattere docile
bella, disinvolta, intelligente,
di alta statuta con lieve difetto
però so baciar
una bambola
A.A.A.A.A. adorabile offresi
A.A.A.A.A. da sposare anche subito
basta che mi ami
e già fin d'ora lo so
che A.A.A.A.A. adorarlo saprò.
Ci trovammo là
A.A.A.A.A. all'ingresso di un cinema
io col fiore qui
lei col libro di favole
timidi per mano
ce ne andammo così
lontano... insieme...
cercando l'amor

domenica 27 maggio 2018

Dolcenera - album



Dolcenera, pseudonimo di Emanuela Trane (Galatina, 16 maggio 1977), è una cantautrice, polistrumentista e personaggio televisivo italiana.

Dopo diverse esperienze musicali con diverse band e come corista e solista per alcuni spot pubblicitari e alcune trasmissioni televisive, ha raggiunto la notorietà nel 2002 partecipando e vincendo il programma Destinazione Sanremo, che le ha consentito di partecipare al Festival di Sanremo 2003 che poi vinse nella categoria Proposte con il brano Siamo tutti là fuori.





2003 

Devo andare al mare 
Dolcissimo (eri proprio tu) 
Vivo tutta la notte 
Siamo tutti là fuori 
Ansia metafisica 
Sorriso nucleare 
Solo tu 
Nuda e cruda 
Io mi piaccio 
Vorrei tu fossi qui 
Piccola stella senza cielo 







2005 

Mai più noi due 
Qualche volta 
Sei bellissima
Tutto è niente 
Un mondo perfetto 
Lulù & Marlene
Passo dopo passo 
Com'eri tu 
Pensiero stupendo 
Continua 
Portami via 
Mai più noi due






2006 

Com'è straordinaria la vita 
Giusta o sbagliata 
Piove (condizione dell'anima)
Il Luminal d'immenso (L'ombra di lui)
L'amore (Il mostro) 
Resta come sei 
Il popolo dei sogni 
E la luna sale su 
America 
Emozioni







2009 

La più bella canzone d'amore che c'è 
Il mio amore unico 
Un dolce incantesimo 
Dolcemente come niente 
Chi decide... 
Date a Cesare 
Un'emozione al giorno 
Come un sole splendido 
Oltre le stelle 
...Sei soltanto tu 
Giorni d'estate 
Fino a domani 





2011 

Il sole di domenica
Evoluzione della specie "uomo" 
Viva 
L'amore è un gioco 
Nel regime delle belle apparenze 
A un passo dalla felicità 
Nel cuore e nella mente 
Il tempo di pretendere 
La preghiera di Virginia 
I colori dell'arcobaleno 
Dagli occhi di una donna 





2012

Il sole di domenica
Evoluzione della specie “uomo”
Ci vediamo a casa
L’amore è un gioco
A un passo dalla felicità
Nel regime delle belle apparenze
Un sogno di libertà
Read All About It (Tutto quello che devi sapere) (feat. Professor Green)
La preghiera di Virginia
Viva
Sarà un giorno bellissimo
I colori dell’arcobaleno
Nel cuore e nella mente
Il tempo di pretendere
Dagli occhi di una donna

2015 

Niente al mondo 
Immenso 
Un peccato 
Figli del caos 
Accendi lo spirito 
Credo 
Il viaggio 
2vite 
Fantastica
L'anima in una lacrima 
Universale

sabato 26 maggio 2018

Carmen Villani al Festival di Sanremo


Carmen Villani (Ravarino, 21 maggio 1944) è una cantante, attrice e showgirl italiana.


1967 - Io per amore



Non guardarmi con quegli occhi
Non domandarmi cos'è il mio amore
Io non posso dirti niente
è da tempo ormai
Che non so più capire cos'è.
Ma io per amore
Butto in aria tutto il mondo
Io per amore
Ti regalo la mia vita
Io non so altro
So che esiste solo accanto a te
Accanto a te.
Hai guardato nei miei occhi
E certamente avrai capito
Che l'amore non si spiega
è qualcosa che
Se si ama si spiega da sè.
Io per amore
Butto in aria tutto il mondo
Io per amore
Ti regalo la mia vita
Io non so altro
So che esiste solo accanto a te
Accanto a te.
Io per amore
Butto in aria tutto il mondo
Io per amore
Ti regalo la mia vita.


1969 - Piccola piccola



Vedo sbocciare nuovi fiori
Lungo la strada della vita
La solitudine è finita
Ora che tu sei con me.
Piccola piccola sto
Chiusa nel tuo cuore
E non pretendo che tu
Già mi chiami amore
Ma so che il tuo sorriso
Va in cerca del mio viso
E gira gira gira gira gira
Intorno a me.
Piccola piccola sto
Chiusa in un pensiero
Che mi trascina con te
Per il mondo intero
E volo volo volo
Finché vuoi
Felice di restar
Nei sogni tuoi.
E mentre passa il tempo
Che scorre troppo lento
Dipingo tanti sogni colorati
Intorno a me.
Piccola piccola sto
Chiusa in un pensiero
Che mi trascina con te
Per il mondo intero
E volo volo volo
Finché vuoi
Felice di restar
Nei sogni tuoi.


1970 - Hippy



Hippy, hippy, hippy, hippy dove vai
Il tuo fior di carta a chi lo dai
Con il cuore in mano per la via
Tra le gente che va
Non c'è amore per te
Come è avara la città
Se tu cerchi una casa
Quella che non hai
La mia casa è tua... se la vuoi
Hippy, hippy, hippy, hippy credi a me
Non sognare un mondo che non c'è
Gli uomini non hanno fantasia
Ed anch'io lo sai
È da tempo che ormai
Cerco quello che tu hai
Un castello di storia
Che non serve più
Il passato è morto... e nasci tu
. . . . . . .
Tra le gente che va
Non c'è amore per te
Come è avara la città
Se tu cerchi una casa
Quella che non hai
La mia casa è tua... se la vuoi
Hippy, hippy
Hippy, hippy
Hippy, hippy
Hippy, hippy


1971 - Come stai?

Come stai?
Stavo pensando proprio a te lo sai
che strano proprio qui
dove tutto finì
incontrarci così
quasi non mi sembra vero
forse sto sognando
eppure no sei proprio tu
sei proprio tu
sei proprio tu.
Come stai?
Da allora dimmi mi hai pensato mai
io ti ho pensata sì
io ti ho rimpianto sì
ti cercai, ti cercai
cara
non so che dire
fatti guardare
non sei cambiata.
Come stai?
Come stai?
Amore mio che gioia che mi dai
dal giorno che finì
ho un grande gelo qui
che si scioglie così
no, non è successo niente
questo tempo non c'è stato
ti amo come prima
forse di più, forse di più.
Come stai?
Sei bella bella bella più che mai
è bello il tuo dolore
meraviglioso amore
che non vuole morire
cara
che stai facendo
tu stai piangendo
fra le mie braccia
come stai?
Da allora è passato tanto tempo
ma il nostro è stato un amore meraviglioso
che abbiamo vissuto attimo per attimo
profondamente,
poi la mia compagna
mi ha fatto un grande dispetto
è partita,
è partita per un viaggio
dal quale non si ritorna più.
Ma io l'aspetto,
l'aspetto ancora
perchè sono sicuro che tornerà
e quando arriverà io le dirò
semplicemente.
Come stai?
E' tanto che ti aspetto
e tu lo sai
conosci il mio dolore
meraviglioso amore
che non vuole morire
cara
non dirmi niente
dammi la mano
ed in silenzio
portami con te.

venerdì 25 maggio 2018

Mario Venuti - album


Mario Venuti (Siracusa, 28 ottobre 1963) è un cantautore e polistrumentista italiano.



1994 

Fortuna
Una perfetta canzone d'amore
Rosaspina
Il libro della terra
Viva
Infine aggiungilo
Sempreverde
Bianco su nero
Tele - quiz
Valzer della memoria
Fuori orario







1996 

Microclima 
Ragazza bruna 
Ballata per una città 
Vivimi 
Racconto d'estate 
A ciascuno il suo 
Il primo uomo sulla luna 
Un italiano senza macchia 
Le maniglie dell'amore 
Punta del faro








1998 

Mai come ieri (con Carmen Consoli)
Sto per fare un sogno
E' già domani
Il più bravo del reame
Adesso con chi stai?
Un fuoco
Sant'Andrea
Nina morena
Se tengo il passo
Il libro della terra
Niente insetti su Wilma
Racconto d'estate
Ma cos'è che mi fa volare?
Fortuna / Dopo che l'illé è passato


2003 

Crudele
Bisogna metterci la faccia
Un attimo di gioia
L'invenzione
Re solo
Il dono
Monna Lisa
Le grandi imprese
Di cuore, di braccia
Sant'Agata su Marte







2006 

È stato un attimo 
Addio alle armi 
Anni selvaggi 
Qualcosa brucia ancora 
Un altro posto nel mondo 
Santa Maria la guardia 
All'estero 
Sulù 
Magneti 
Il mondo in bianco e nero 
Malintesi 
Spazio aperto





2009 

Impulsi primari 
Recidivo 
Una pallottola e un fiore
Lasciami andare 
Milza # 132 
Vernice fresca 
La vita come viene 
La virtù dei limoni 
Il paradiso non è per te 
Galatea 
Un cuore giovane 
Il milione 
La fine ed il principio 





2012 

Rosa Porporina 
Trasformazioni 
Là ci darem la mano 
Rasoi 
Quello che ci manca 
Con qualsiasi cosa 
Non sarò io 
DNA 
L'ultimo romantico 
Fammi il piacere 
Gaudemo 
Terra di nessuno 
Quello che ci manca





2014 

Il tramonto 
È missa 
I capolavori di Beethoven 
Perché
Ventre della città 
Passa a cannalora 
Ragazzi arabi 
Tutto appare 
Ciao american dream 
Il banco di disisa 
L'alba







2017 

Conservare in luogo fresco 
Caduto dalle stelle 
La prima volta 
Lasciati amare 
Motore di vita 
Spirito del mondo 
Tutto questo mare 
Se avessi altro amore 
Non è peccato
Negozio Fuorimondo 
Alza un po' il volume 
I peccati della luna 




2019 

Il vaso di pandora 
Il pubblico sei tu 
Silenzio al silenzio 
Un nuovo tipo d'amore 
L'essenza 
Il mondo coi tuoi occhi 
Promessa infinita 
Il tempo di una canzone 
Ciao cuore 
Siamo fatti così 
Particelle di energia 
Nostalgia del futuro






2021

Ma che freddo fa
Figli delle stelle
Quella carezza della sera
Maledetta primavera
Xdono
Non ho l'età per amarti
Voar (Nel blu dipinto di blu)
Vita
Vivere
Il cuore è uno zingaro
Una carezza in un pugno